Don Camillo, c’è un Oscar per te…?

“C’è un Oscar per te”. Mezzo secolo dopo, è la speranza che guida una petizione web che Augusto Abbati ha lanciato per “resituire” al film Don Camillo un riconoscimento che forse gli fu negato addirittura dalla Cia.

E’ una storia singolare, alla ricerca di ulteriori verifiche ma già abbastanza verosimile per alcuni indizi che porterebbero davvero in quella direzione. L’anno era il lontanissimo 1953: lontano anche per il clima di guerra fredda che allora si respirava e che metteva di fronte il blocco sovietico e quello occidentale guidato dagli Usa.

Proprio nell’americanissima patria degli Oscar , pare che il favorito di quell’anno per il riconoscimento al miglior film straniero fosse appunto “The little world of Don Camillo”, trasposizione cinematografica dei racconti del Mondo Piccolo di Giovannino Guareschi. Ma poi, come spiega oggi sulla Gazzetta di Parma Egidio Bandini, in quel clima rigido e a volte di caccia alle streghe qualcuno instillò nella potentissima Cia il tarlo che quella pellicola fosse alla fine troppo benevola verso il sindaco comunista, che seppur messo spesso alla berlina alla fine trovava una composizione con Don Camillo.

Come fu come non fu, alla fine l’oscar non arrivò. Ed oggi c’è chi si è fatto promotore di una petizione “risarcitoria”, tramite la piattaforma change.org . E anche di questo parleremo sabato  alle 16, nei locali dell’Hostaria da Ivan a Fontanelle, in una presentazione/incontro che prenderà spunto dal libro “Il caso Guareschi”, edito da Diabasis e presente nelle principali librerie di Parma (oppure si può farlo ordinare). Avrò il piacere di dialogare con Egidio Bandini, che da anni studia e divulga le sue preziose scoperte su Giovannino Guareschi, e con Michele Brambilla, direttore di QN/Il Resto del Carlino (e in precedenza direttore anche della Gazzetta di Parma).

Cercheremo insieme di capire anche come è possibile che uno scrittore così letto ed amato in tutto il mondo sia emarginato da tante Storie della Letteratura ed antologie scolastiche. E su questo tema, si svilupperà poi un vero Progetto Guareschi 2020, con incontri nelle librerie di Parma e provincia.

IL CASO GUARESCHI – Acquistalo/ordinalo nella tua libreria o rivolgiti alla casa editrice Diabasis

Un commento su “Don Camillo, c’è un Oscar per te…?”

  1. Aderisco con tutto il cuore a questa causa. Più (oltre) che un “Oscar” merita Giovannino Guareschi!! Ed anche una riabilitazione morale e civile dallo Stato italiano per il carcere subito a causa della diatriba con De Gasperi!!
    Giovanni Lodi
    Milano
    glodi@giovannilodi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *